La figlia del silenzio" di Kim Edwards: la storia di una disabilità e di un grande segreto

Andare in basso

La figlia del silenzio" di Kim Edwards: la storia di una disabilità e di un grande segreto

Messaggio  Alessia.Zoccoli il Ven Dic 05, 2008 5:41 pm

[u]Un successo sorprendente per una saga familiare che racconta le vicende di una bambina con la sindrome di Down. La storia della piccola Phoebe, che ha appassionato più di 3 milioni di lettori negli Stati Uniti, è nelle librerie italiane
un particolare della copertina del romanzoROMA - E' la storia di una disabilità, di un grande segreto e di una famiglia che si spacca. "La figlia del silenzio" di Kim Edwards (Garzanti editore, 18,60 euro) è anche un caso letterario: un bestseller che sta facendo il giro del mondo. Più di 3 milioni di copie vendute soltanto negli Stati uniti, grazie al passaparola tra i lettori e 25 traduzioni in diversi paesi, tra i quali Giappone, Cina e Brasile. Un segreto e una bugia muovono le vite dei protagonisti di questa saga familiare. L'irrompere della disabilità, la paura di un figlio con la sindrome di Down, di una vita per sempre"condizionata", sono l'origine di un inganno doloroso e irreversibile.

Tutto comincia una notte d'inverno del 1964 in una cittadina americana nel Kentucky. Nora Henry, che aspetta un bambino, avverte le prime doglie. Fuori di casa infuria una tempesta di neve. Nonostante le difficili condizioni del tempo, il marito, un medico, cerca di portarla in ospedale ma la macchina scivola sul terreno ghiacciato. Non resta che far nascere il bambino con l'aiuto di Caroline, la sua infermiera, nell'ambulatorio vicino a casa. Norah partorisce un maschio ma le contrazioni continuano. Ed ecco che dopo un po' nasce anche una bambina, piccolina, con i tratti del viso caratteristici delle persone con sindrome di Down. Appena David si rende conto che la figlia appena nata è disabile viene travolto dalla paura e in fretta decide di affidare la piccola a Caroline, orinandole di rinchiuderla in istituto. A Norah, ancora sedata dall'anestesia del parto, dice che la bambina è morta. Ma Caroline non ha la forza di abbandonare la piccola Phoebe in quell'edificio triste e squallido. Per salvare la piccola da un destino segnato, fugge in un'altra città e decide di prendersi cura di Phoebe, come una madre. Ricomincia una nuova esistenza senza mai rivelare a nessuno il segreto che ha segnato per sempre la sua vita.

Un segreto che nel tempo diventerà difficile da mantenere e non solo per lei: David, il padre naturale, da quella notte vive ossessionato dal senso di colpa, ma incapace di affrontare la realtà, mentre sua moglie Norah non riesce ad elaborare il lutto della figlia morta e Paul, il fratellino "sano" di Phoebe, cresce tra incomprensioni e solitudine. Intanto Caroline vive con gioia l'inaspettata maternità ma si trova ad affrontare molte difficoltà: Phoebe è vivace e sensibile, ma è più lenta degli altri bambini nei processi di apprendimento. E i pregiudizi della società non facilitano la crescita serena della bimba. Allora Phoebe si fa portavoce, con altre mamme, dei diritti della sua bambina e delle persone Down e intraprende una serie di lotte in diversi ambiti: a scuola, con gli amici, al lavoro. Fino al giorno in cui i destini delle due famiglie non tornano ad incrociarsi.

Questo romanzo ha avuto un successo sorporendente. Pubblicato a fine maggio 2006 negli Stati uniti con una prima tiratura di 80 mila copie, a due settimane dall'uscita "Figlia del silenzio" è balzato al primo posto della classifica dei bestseller di tutto il paese e ha venduto 350 mila copie in neanche un mese. A luglio 2006 "The New York Times" gli ha dedicato un'intera pagina e ha scritto: "E' uno straordinario caso di passaparola. C'è qualcosa di magico e misterioso in questo romanzo, il raro dono di parlare direttamente al cuore delle persone." . Moltissimi altri quotidiani e riviste, anche letterarie, hanno dedicato a "Figlia del silenzio" recensioni lusinghiere. Come"The Washington Post", che l'ha definito un romanzo da non perdere, sottolineando che "la narrazione corre lungo due binari paralleli: da una parte la famiglia Henry, apparentemente perfetta, ma profondamente infelice e dall'altra Caroline che, nonostante le difficoltà e i sacrifici nell'allevare la piccola Phoebe, trova la felicità." Usa Today l'ha decretato il romanzo dell'anno, "un caso editoriale raro, che ha pochi precedenti: sono mesi che è al primo posto dei libri più venduti solo grazie al passaparola dei lettori. Quando l'avrete letto, vi sarà facile capire perché è piaciuto così tanto. Preparatevi a pagine indimenticabili. Figlia del silenzio è un libro commovente, illuminante, stupendo".

_________________
Alessia Zoccoli
avatar
Alessia.Zoccoli

Messaggi : 65
Data d'iscrizione : 17.11.08
Età : 31
Località : Ciampino

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: La figlia del silenzio" di Kim Edwards: la storia di una disabilità e di un grande segreto

Messaggio  aiello maria il Ven Dic 05, 2008 5:56 pm

Bello Ale davvero un romanzo molto bello ed emozionante.
Caroline, l'infermiera, è sicuramente da ammirare perchè ha fatto sì che la bambina potesse avere una vita migliore di quella che le aspettava all'interno di un luogo terribile.
Sicuramente al mondo esistono milioni di storie come queste in cui ci sono persone che sbagliano e persone che insegnano a vivere e a comportarsi nel modo migliore.
Nascondersi dietro bugie e falsità è l'errore più grande che una persona possa fare nei confronti di un bambino ed è per questo che il padre vive con rimorsi e sensi di colpa.
Sicuramente con le "parole" è tutto facile ma non possiamo conoscere la causa che spinge un genitore a comportarsi in un detrminato modo, però possiamo sapere cosa significa amare una persona per quello che è.
CIAo CIAO

aiello maria

Messaggi : 69
Data d'iscrizione : 18.11.08

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: La figlia del silenzio" di Kim Edwards: la storia di una disabilità e di un grande segreto

Messaggio  Angela La Mura il Ven Dic 05, 2008 7:25 pm

Alessia grazie per aver postato questa emozionante storia. i racconti aiutano a farci riflettere e capire il mondo del diverso.
Complimenti.

Angela La Mura

Messaggi : 93
Data d'iscrizione : 17.11.08

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: La figlia del silenzio" di Kim Edwards: la storia di una disabilità e di un grande segreto

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum