STRATEGIE E STILI DI APPRENDIMENTO: Il curricolo Resnick

Andare in basso

STRATEGIE E STILI DI APPRENDIMENTO: Il curricolo Resnick

Messaggio  Sorrentino Lucia il Mer Nov 26, 2008 1:46 am

Buona sera a tutte ,

Il curricolo Resnick è strategia per l'apprendimento della matematica.
L'attività del "contare" è fondamentale nell'apprendimento dell'aritmetica., in quanto è su di essa che si basano le operazioni del sommare e del sottrarre.
Il contare, attività che risulta facile per un bambino sin dagli anni della scuola materna, comporta spesso notevole difficoltà per alunni con handicap, che generalmente incontrano, nell'acquisizione di abilità logico-matematicche, maggiori problemi rispetto a quanto non scceda in altre aree dell'apprendimento.
Avere davanti un gruppetto di palline e rendersi conto che quando rappresentato dalla parola "cinque" corrisponde alla quantità delle unità(cinque , appunto) che compongono il gruppetto, può risultare infatti difficile in quanto la difficoltà sta nella comprensione del concetto di numero.
Si tratta, allora, da una parte, di mettere in atto procedure didattiche che consentono all'alunno di scoprire e padroneggiare l'uso del concetto di numero, che è simbolico e quindi astratto, partendo da situazioni concrete, da esperienze con oggetti e materiali che egli possa manipolare; dall'altra parte, si tratta di eseguire la necessaria gradualità che preveda il passaggio dalle unità più semplici a quelle via via più complesse attraverso una serie di tappe successive.
Poichè il tema è contare dobbiamo dire che, per acquisire tale abilità, l'alunno dve averne già apprese altre, quali ad esempio la capacità di seriare, classificare, stabilire la corrispondenza.
Dal curricolo Resnick per l'apprendimento della matematica si trovano obiettivi inerenti all'attività di contare, presentati in successione gerarchica : l'acquisizione dell'abilita seguendo degli obiettivi.

Lavorando a scuola ho avuto modo di insegnare ad un bambino che trovava difficoltà di dire, in ordine, il nome dei numeri (enumerare) . Questa operazione in sè coinvolge la memoria verbale e implica inoltre l'idea di una "successsione ordinata".
In questi casi sono utili tutte le attività di tipo verbale che possano far memorizzare i numeri in modo piacevole quali le conte che servono per giocare e le filastrocche come : "Uno, due e tre , la Peppina fa il caffè..""Uno, due, tre, quattro, acchiappare volevo un gatto, cinque , sei, sette, otto ed invece ho qui un leprotto"
e meno note , come quella che vi propongo e che ho trascritto su un tabellone con diseganti i numeri di riferimento che ho utilizzato nelle attività didattiche.

C'era una volta uno
che ci aveva nel piede un pruno
e dal gusto che ci aveva
se lo levava e se lo metteva

C'erano una volta due
che tiravano la coda a un bue
e quando questo si voltava
uno fuggiva e l'altro scappava

C'erano una volta tre
che bevevano il caffè
chi con la tazza, che nel piattino
ed il più piccolo nel cucchiaino.

C'erano una volta quattro che tiravano la coda al gatto
e se questo li graffiava
l'uno con l'altro se la pigliava.

C'erano una volta cinque
che mostravano le lingue
a una vecchietta che s'arrabbiò
e tutti e cinque li bastonò.

C'erano una volta sei
che si contavano i nei
e chi ce ne aveva di più
se li dipinse ciascuno di blu

C'erano una volta sette
che mangiavano le polpette
e quando l'avevano finita
si leccavano le dita

C'erano una volta otto
che facevano fagotto,
ma al momento di partire
si sentivano morire.

c'erano una volta nove
che facevano le prove
per cantare e per ballare
ma finirono per litigare

C'erano una volta dieci
che contavano un sacco di ceci
e arrivati ch'erano a cento
si addormentarono sul pavimento

Il curricolo di Resnick è uno dei tanti metodi ce ne sonop altri come il METODO CORNOLDI, METODO FROSTIG.

Lucia Sorrentino
Lucia Sorrentino
avatar
Sorrentino Lucia

Messaggi : 49
Data d'iscrizione : 22.11.08
Età : 51
Località : Napoli

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

idee

Messaggio  Admin il Mer Nov 26, 2008 12:23 pm

sono molto soddisfatta delle vostre iniziative, questa in particolare è originale e inesplorata. infatti potrebbe diventare tema per una tesina.
la docente
avatar
Admin
Admin

Messaggi : 210
Data d'iscrizione : 05.11.08

Visualizza il profilo http://psicpedagogia.forumattivo.com

Torna in alto Andare in basso

Matema 1

Messaggio  mody d'ambra il Mer Nov 26, 2008 1:19 pm

Matema 1 è un programma propedeutico al curricolo Resnick per alunni con handicap mentale, ha come obiettivo quello di consentire ai bambini di acquisire un insieme di abilità che sottostanno al concetto di numero. Il programma è suddiviso in 10 Unità Didattiche attraverso le quali vengono presentati numeri entro la decina. Viene richiesto al bambino di discriminare fra loro le quantità entro la decina e lo zero, rappresentate con il diagramma di Venn, indicando per ognuna il numero corrispondente Ogni unità didattica è suddivisa in due fasi: - istruzionale, - di controllo. Le istruzioni vengono fornite direttamente dal computer favorendo in tal modo la comprensione delle consegne e l'emissione delle risposte da parte dell'allievo. Per ogni gruppo di concetti proposti, è prevista una fase di verifica dell'apprendimento. È prevista anche nel programma una valutazione formativa in cui vengono registrati automaticamente le prestazioni dell'allievo che vengono elaborate rispetto al criterio di padronanza. L'insegnante può visualizzare i risultati e stamparli.

mody d'ambra

Messaggi : 42
Data d'iscrizione : 22.11.08

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: STRATEGIE E STILI DI APPRENDIMENTO: Il curricolo Resnick

Messaggio  angela rivieccio il Sab Dic 13, 2008 6:38 pm

Questa strategia per facilitare l'apprendimento della matematica è utilissima per i bambini che si approcciano al mondo sconosciuto dei numeri, dei calcoli aritmetici e delle quantità fisiche.Considerando l'età scolare,in Italia vengono segnalati circa 5 bambini per classe con difficoltà di calcolo:essendo una classe media costitutita da 25 alunni,il 20%circaavrebbe problemi in tale ambito.Secondo i dati dell'International Academy for Research Learning Disabilities solo il 2,5 della popolazione scolastica presenta però difficoltà in matematica in comorbilità con altri disturbi e solo per lo 0,5 si potrebbe parlare di discalculia evolutiva vera e propria.
angela rivieccio
avatar
angela rivieccio

Messaggi : 71
Data d'iscrizione : 22.11.08

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: STRATEGIE E STILI DI APPRENDIMENTO: Il curricolo Resnick

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum